Umbria da leccarsi i baffi: il vino umbro incontra il cioccolato

In occasione di Eurochocolate 2015, ci trovate a Perugia per proporvi golose degustazioni di vino in abbinamento al Cibo degli Dei!

eurochocolate-stand

Dalla recente partnership tra Eurochocolate e il Movimento Turismo del Vino unitamente alle Strade del Vino e dell’Olio dell’Umbria nasce Umbria da leccarsi i baffi, l’iniziativa che dal 16 al 25 Ottobre, in occasione della prossima edizione di Eurochocolate, ci vedrà presenti in Piazza Italia con uno spazio informativo, dove proporremo pacchetti e proposte sul territorio e opportunità di vacanza a tema vino e olio nel Cuore verde d’Italia.
Per tutti voi che, oltre che di cioccolato, siete appassionati anche di vino, ecco quindi l’imperdibile opportunità di andare in visita nelle nostre cantine nei giorni della kermesse! Le cantine aderenti all’iniziativa offriranno infatti la possibilità di effettuare visite guidate con degustazioni dei loro vini in abbinamento al cioccolato al costo di soli € 3,00 e sconti particolari sull’acquisto dei vini stessi.

stand-eurochocolate-vino

Per prenotare le visite è sufficiente contattarci via mail all’indirizzo info@stradevinoeolio.umbria.it oppure raggiungerci direttamente nel nostro punto informativo Umbria da leccarsi i baffi in Piazza Italia dal 16 al 25 Ottobre. La prenotazione della visita vi darà diritto ad un coupon da presentare in cantina, goloso segno di riconoscimento.

Vi aspettiamo!

umbriabaffiumbria-leccarsi-i-baffi

“Per la prima volta siamo presenti come squadra VINO UMBRIA nell’evento più affollato e di richiamo della regione e con grande piacere ci prepariamo ad accogliere al meglio i turisti che saranno interessati al settore enologico – affermano Filippo Antonelli Presidente di MTV Umbria e Avelio Burini Presidente dell’Associazione Regionale Strade de Vino e dell’Olio dell’Umbria – Significativa la presenza coordinata dell’offerta turistica legata al vino e all’olio, a testimonianza che le eccellenze umbre stanno lavorando insieme per promuovere il territorio, attraverso i luoghi di produzione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *