Umbria: un turismo per tutti i gusti

Atti del Simposio Europeo sull’Enoturismo – Torgiano, 23 Giugno 2017

L’Umbria come cornice d’eccezione per il Simposio Europeo sull’Enoturismo, che si è tenuto il 23 Giugno scorso a Torgiano, uno dei Borghi più belli d’Italia nonché Città del Vino.
Una giornata densa di interventi e di relazioni curate dai più autorevoli nomi del settore, non solo italiani ma anche internazionali. Sul palco si sono alternati docenti universitari con indagini sul turismo enogastronomico, responsabili di progetti per la promozione del turismo enogastronomico provenienti da Russia, Svezia, Portogallo e altre parti del mondo, esperti di internazionalizzazione, giornalisti di settore ed esperti di comunicazione on line. Un evento dalla forte dimensione europea.

“Alla luce dei risultati che l’enoturismo ha portato ai nostri territori oggi è giunto il momento di avere una nuova legge sul turismo del vino a sostegno di un segmento che non è più una nicchia di pochi esperti, ma un movimento di persone consistente, circa un milione di enoturisti – commenta il presidente delle Città del Vino, Floriano Zambon -. C’è bisogno di norme che favoriscano lo sviluppo dei territori, il finanziamento di progetti enoturistici, nuove opportunità aperte dai PSR. Insomma, oggi più che mai il settore ha bisogno d’investimenti perché può creare tanta occupazione”.

Il vino è uno straordinario ambasciatore della nostra terra. L’enoturismo, in particolare, rappresenta un’occasione per valorizzare ancor di più i luoghi e la cultura umbra, a partire dalla ricchezza e dalla varietà delle produzioni autoctone – ha commentato Fabio Paparelli, vice presidente e assessore al Turismo della Regione Umbria -. Senza dubbio questa manifestazione, così ricca di appuntamenti e occasioni di riflessione su questi temi, consacra definitivamente la nostra vocazione ad essere sempre più la meta privilegiata per chi è alla ricerca di autenticità, bellezza e cultura enogastronomica”.

Secondo l’assessore regionale all’agricoltura, Fernanda Cecchini “Il vino è una produzione fortemente presente in Umbria che segna in modo marcato anche il paesaggio della nostra regione. La Convention dell’Associazione Nazionale Città del Vino rappresenta sicuramente un’opportunità in più per promuovere attraverso i suoi vini, l’Umbria nel suo complesso. La magia del vino, infatti, sta proprio nel fatto che porta sulle tavole italiane e all’estero il brand umbro, un territorio ricco di bellezze, un museo a cielo aperto che fa innamorare i visitatori che arrivando in Umbria scoprono un territorio meraviglioso e ottime produzioni agroalimentari che si sposano con una grande offerta culturale”.


Per consultare e scaricare tutti gli atti del convegno, seguire questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *